domenica 22 dicembre 2013

Bianco Natale in taverna!



Natale in taverna?! !!!!!!!!!!!
Ma che idea bislacca è questa?
A Natale si pranza in sala da pranzo con i piatti buoni, i bicchieri di cristallo e le posate d’argento, 
o come suggerisce Marta, 
dove si trova più a suo agio con la propria famiglia.
 Almeno questo dice la tradizione. poi ognuno può fare ciò che vuole, non è vero?
 Quest’anno voglio apparecchiare in taverna.
Ho già iniziato a rendere la taverna più vivibile, aggiungendo delle poltroncine che stavano in mansarda e una sedia a dondolo.
Ho accatastato della legna per fare dei piani d’appoggio, che poi abbellirò con tulle bianco, pom pon di lana bianca e lucine e, dulcis in fundo, ho lavato e lucidato il vecchio tavolo da lavoro.

Adesso vi dico cosa ho in mente per il pranzo di Natale!
Trasformerò il vecchio tavolo da lavoro in una tavola delle feste.
Userò dei colori neutri:
piatti semplicissimi, bianchi ma per me preziosi perché erano della nonna,
una bella zuppiera bianca vecchio stile,
bicchieri eleganti a calice anche essi eredità della nonna
e fondamentali per dare un luccicante tono natalizio
candele avorio e una sfera di stelline luminose.
Motivo ricorrente pom pon di lana bianca che sostituiscono le classiche palle di Natale, che legherò al coperchio della zuppiera e userò come segnaposto legandoli al calice dei bicchieri.
Siccome al centro del tavolo userò un runner di lino bianco, sto confezionando dei sottopiatti di lino tondi e rifiniti all’uncinetto.
Mancano le posate, voi che dite, meglio con il manico in legno o posate d’acciaio?

Adesso pensiamo al menù:
Focaccine di mais e zucchine qui
Tortellini in brodo
Carrè di vitello arrosto e carciofi ripieni
Insalata di pollo
Patate arrosto
Panettone farcito con ricotta, crema e cioccolato.
Alla faccia della dieta e delle intolleranze!

 " Ricorda, in questo dicembre, che l'amore pesa più dell'oro"
Josephine Bacon, scrittrice (1876-1961)


Con questo post partecipo a

decoriciclo

7 commenti:

  1. Il pranzo uno lo fa dove si sente più a suo agio con la propria famiglia. Buon pranzo di Natale e tanti auguri. Ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie cara Marta per avermi fatto notare così gentilmente che forse sono stata un po' troppo decisa nella mia affermazione e non ho tenuto conto dell'opinioni di altri.
    Tanti auguri anche a te e alla tua famiglia.
    sara

    RispondiElimina
  3. Ma che carina l'idea di trascorrere il Natale in taverna!
    Un abbraccio e buone feste!

    Sabry Orecchini e gioielli

    RispondiElimina
  4. Il Natale è dove lo senti tu!!!
    Buon Natale in taverna!!
    potresti dirmi come farcisci il panettone??
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Roberta. Adesso faccio un post, così anche le altre amiche potranno farlo!
      Grazie per il commento
      Buon Natale

      Elimina
  5. Concordo con Marta.
    Il luogo non è importante. Ciò che conta è stare con chi si ama.
    Grazie per aver partecipato alla nostra iniziativa e complimenti per il menù (alla faccia della dieta!)
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  6. Io ho sempre fatto il Natale in taverna.... prima che diventasse il mio laboratorio e risultasse completamente impraticabile per altri usi. =)
    Dani

    RispondiElimina