sabato 21 settembre 2013

Miti da sfatare!

Care amiche, oggi la rubrica "Lo sapevi che...?" parlerà di cucina. Spero che vi interessi!


 Cercherò di darvi alcuni consigli e informazioni che vi aiuteranno nella preparazione di cibi sani e gustosi.
Tutti sappiamo che chi ama cucinare sarà una cuoca migliore di chi non è tanto patita della cucina. Ma questo post è anche per chi, come me, non ama passare le ore ai fornelli.
 La cucina è quel luogo speciale che fa riscoprire il piacere di stare insieme e di divertirsi!
Abbiamo sempre pensato di non essere tagliati per la cucina? Non c’è niente di difficile, nulla di impossibile. In fondo chi l’ha detto che in cucina è necessario essere grandi chef?
Ecco alcuni consigli:
  1.  preparare anche pochi piatti, un piatto unico, per esempio, ma con amore, perchè le cose fatte con amore riescono meglio.
  2. preparare cose semplici perchè quelle elaborate necessitano di tempo e attenzione. Un bel piatto di pasta all'arrabbiata a volte può risolvere una cenetta all'ultimo momento ed è buona e salutare.
  3. curare un minimo anche la presentazione del piatto, può fare miracoli anche se non potete modificare il gusto.
  4. prendere questa sfida con serenità e determinazione,  sorridete vedrete che tutto sarà buonissimo!

 La nostra vita ci abitua a ritmi frenetici. Così ci viene voglia di correre anche quando entriamo in cucina invece di rilassarci un po'.
Invece no, non abbiamo tempo? Iniziamo la cena con qualcosa di crudo, inganniamo lo stomaco ed è anche dietetico.  Questo è un trucco infallibile per chi vuole dimagrire ed è decisamente ipocalorica (un'insalata è max 30cal/100gr) e grazie alle fibre è molto saziante. Inoltre tutte le insalate contengono vitamine e sali minerali dal potere antiossidante, quindi antietà e anticancro.


  • Lo sapevi che...? per dimagrire non versare l'olio ma spruzzalo! Se non hai un dispenser spray, nel quale puoi miscelare olio aceto e sale, puoi utilizzare il cucchiaio: non più di 2-3 al giorno. Ti aiuterà a non esagerare con l’olio, che fornisce ben 900 cal/100gr.
  • Lo sapevi che...?  se hai voglia di dolci, mangia un sottaceto e subito ti passerà. Con i dolci è meglio andarci piano: oltre alle calorie dello zucchero apportano una marea di grassi, spesso di origine animale, o addirittura idrogenati. Poco zucchero anche nel caffè (che si può addolcire con il latte, o con un dolcificante), e tieni presente il miele: contiene l’85-90% di zuccheri amici della salute (fruttosio e glucosio) e le sue calorie sono leggermente inferiori a quelle dello zucchero.

 La scelta degli alimenti in cucina è molto importante. 
La selezione di prodotti freschi di stagione è la base da cui partire per la creazione di un piatto equilibrato, genuino, ma allo stesso tempo gustoso e appetitoso, es.
 la maionese allo yogurt
pronta in pochi minuti, devi usare uno yogurt bianco, magro, 4 cucchiai d'olio extravergine di oliva, qualche goccia di succo di limone, un pizzico di sale  e della senape

Screen shot 2013-06-20 at 12.49.18    

  •  Lo sapevi che...? Per gli sformati di verdure non c'è bisogno di panna, besciamella e così via,che sono molto caloriche, basta 1/2 litro di latte scremato o parzialmente scremato,sale e 60 grammi di farina: stemperare la farina con poco latte, unire il restante latte, salare e fare addensare a fuoco basso. Il gioco è fatto. Il vostro sformato sarà comunque buonissimo e ipocalorico. Provate!
 

Quando si dice mangiare con gli occhi !
Quando ci troviamo davanti a un bel piatto, la prima cosa che pensiamo è: “che bello è molto invitante!”, la seconda: “dev’essere sicuramente molto buono!”.
  • Lo sapevi che...? perchè si dice mangiare con gli occhi? perchè quando la cucina è un piacere per gli occhi si stimola anche il palato. Infatti entrambi i sensi sono collegati e si influenzano a vicenda.
E adesso qualche mito da sfatare!
  • Lo sapevi che...? Non è vero che l'alcool evapora completamente in cucina. Pennette alla vodka, pollo al marsala, torta al rum. Sono tutti piatti deliziosi, resi ancora più allettanti dall'idea che tanto l'alcool sia presente solo nel nome. Ebbene, non è così. A seconda del metodo di cottura, del calore e del tempo in cui è rimasto a contatto con il cibo, nel piatto finale può restare fino all'85 per cento di alcool. Anche se a contatto con acqua bollente, l'alcool può ancora mantenere la sua qualità inebriante. Perché svanisca del tutto, infatti, è necessario che venga cucinato almeno per 3 ore.
     
  • Lo sapevi che...? Non è vero che la cottura in forno a microonde distrugge le proprietà nutritive. Potete mangiare tranquilli perchè questa è solo una leggenda metropolitana. La cottura a microonde, infatti, non rende meno nutrienti i cibi di quanto non facciano la cottura in forno o sui fuochi. Anzi, proprio perché necessita di meno calore e di tempi minori di cottura, il microonde aiuta a preservare i nutrienti più degli altri metodi di cottura.
  • Lo sapevi che...? Potete sostituire lo zucchero con il miele, usare le scorze grattugiate di agrumi e le spezie per esaltare sapori di qualsiasi preparazione, soprattutto di quelle a base di frutta.



    Qualche astuzia in cucina!
      
    * se vi avanza l'insalata già condita, non buttatela ma cuocetela per circa 1/2 ora in 500 ml di brodo di pollo con 250 g di piselli e 1 cipolla tritata. Appena tiepida, frullatela e servitela con dei crostini di pane. Sentirete che bontà!

    * Se avete della pizza avanzata dal giorno prima e la volete riscaldare, basta metterla su una padella antiaderente, a fuoco basso. Sotto diventa di nuovo croccante e sopra si riscalda da sciogliere di nuovo la mozzarella.

    *se vi piace la cannella potete aggiungerla alle vostre ricette light per dare più sapore ai cibi che preparate.

                                 * Se l'arrosto è troppo salato mettete una fetta di patata cruda .

    *  Le erbe aromatiche sono perfette per ravvivare ed esaltare i piatti. Meglio se fresche, perchè hanno tutt'altro profumo!

    * Per avere il basilico a portata di mano tutto l'anno:  prendete un vasetto di vetro  con l'apertura larga e riempirlo di foglie di basilico ben asciutte, stendendole e sovrapponendole bene, aggiungere dell'olio d'oliva, premendo le foglie in modo che restino sotto il filo dell'olio. Chiudete il vasetto e tenerlo in frigo.

    Care amiche per oggi penso sia sufficiente questa carrellata di consigli e suggerimenti, probabilmente molte di voi ne sapranno più di me in cucina. 
    Vi invito a scrivermi le vostre astuzie così da condividerle con le altre.
    Vi mando un grosso bacio a tutte e vi do appuntamento al 5 ottobre per una nuova puntata di 
    " Lo sapevi che...?"

    Sara





2 commenti:

  1. Sara io adoro questa tua rubrica!! È divertente e davvero molto utile! Grazie per averla ideata^^ un bacione <3

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara, che bella la tua rubrica !!! E' utile e interessante, grazie mille !
    Un abbraccio e a presto
    Marzia

    RispondiElimina