sabato 13 luglio 2013

Lo sapevi che...? The fantastic fifties.

Siamo al 6° appuntamento con la rubrica "Lo sapevi che...?" che chiuderà i battenti per circa un mese e mezzo. Poi si riprenderà a settembre. 
Ma oggi vorrei parlarvi di un argomento che mi piace tantissimo e mi fa sognare: 
I mitici anni '50
Mitici per tantissime cose : perchè si sono sposati i miei genitori, è nata la mia sorellona,  è nato mio marito e c'erano molte contestazioni nell'aria.

  • I mitici fifties sono gli anni dell'abbondanza, il rock rovinava le orecchie e i film rovinavano gli occhi. Nascono i blue jeans, le T-shirt, è il periodo delle pin up e dei pois. E' il momento in cui iniziano a comparire i primi bikini e la giacca di pelle diventa un must della moda per l'uomo. Nelle terre dell'abbondanza era arrivato il boom e i nuovi supermercati ospitavano "più meraviglie della caverna di Ali Baba".

    (Donna.tuttogratis.it)


  • Nel resto del mondo però le cose non andavano altrettanto bene; vi furono cambiamenti ovunque e la piaga del razzismo si espanse in Sud Africa, negli USA, in Australia, ecc.L'apartheid mostrò il suo volto infamante in Sud Africa, combattuto da uomini come Nelson Mandela, negli USA con Martin Luther King, in Australia ancora dilagava la procedura di "breeding out the colour" (clicca qui), una vergognosa pratica per estinguere la razza aborigena.  
(per ulteriori informazioni potete andare a consultare il mio blog "The World around me" qui)
  • Lo sapevi che...?  Bikini è il nome di un atollo della Micronesia. Nel 1946 in quell’atollo fu sganciata una bomba dagli americani. Poco tempo dopo Louis Réard, un sarto francese, realizzò il primo costume due pezzi e lo chiamò bikini: una bomba femminile sganciata sulla moda purista del dopoguerra. Il bikini esponeva quindi la donna coprendo quel poco che bastasse per non presentarla totalmente nuda, proprio per questo Louis Réard non trovò nemmeno una modella che volle indossarlo. Alla fine dovette scegliere una spogliarellista del Casinò di Paris: Micheline Bernardini.
    In realtà anche prima del 1946 le donne indossavano il due pezzi. La differenza con quello che noi oggi chiamiamo bikini sta nei centimetri di stoffa che oggi lasciano scoperto l’ombelico mentre un tempo questo era totalmente coperto. Il primo costume due pezzi comparso negli anni Venti e Trenta era formato da un pantaloncino molto alto e molto coprente e da un reggiseno realizzato con pezzi di stoffa annodati
    . (Donna.tuttogratis.it)
  • Come dicevo c'erano però molte contestazioni nell'aria: teenagers ribelli mitizzarono la breve e sfolgorante carriera di James Dean e come diceva Jerry Lee Lewis "... c'era un bel po' di sbattimento in giro!"
  • Lo sapevi che ...? Negli anni '50 i bar, i juke box erano considerati una minaccia ai buoni costumi dei giovani e al benessere della società. L'hula hoop snelliva i fianchi, la plastica sostituì la bachelite e ancora non si sapeva che esisteva un collegamento tra le sigarette e il tumore al polmone.
  • Gli oggetti simbolo di questo decennio erano principalmente quattro: la vespa, usata principalmente dai ceti medio-alti, il giradischi, onnipresente nelle case e sale da ballo, la radio, che svolgeva il ruolo della televisione oggi ( la televisione venne introdotta nelle case nel 1954, ma inizialmente non ebbe grande successo perchè troppo costosa), la Cinquecento, l'automobile più diffusa in Italia.
  • Lo sapevi che...? Nel 1947 nacque la famosa vespa e nel 1951 i Russi ce la copiarono?
  • Lo sapevi che...? Negli anni '50, oltre alle prime autoradio, furono messe in commercio le prime "Vespe Radio" per rallegrare le gite fuori porta con un po' di musica?
 (immagini prese dal web)
  • Parlando di musica, si ascoltava molto Nilla Pizzi, vincitrice del primo festival di sanremo, Paul Anka, cantautore emergente in quegli anni, Teddy reno, Gino Paoli, Umberto Bindi. Verso la fine del decennio inizia a diffondersi la musica di elvis Presley, , Louis Armstrong, Duke Ellington, Beniamino Gigli. I pomeriggi di quei giorni erano scanditi da feste in case di amici, sale da ballo e salotti in cui si beveva il te in compagnia. In verità non si usciva molto di casa, in quanto l’autonomia era davvero scarsa, soprattutto per i più giovani, i quali passavano anche interi pomeriggi alla radio.
    NOTIZIE DEGLI ANNI '50
    • L’anno 1950 è il 24° anno santo nella Storia della Chiesa, 
    • il sesto governo De Gasperi istituisce con una legge la Cassa per il Mezzogiorno.
    • Un’alluvione del Po si abbatte sul Polesine e caratterizza tragicamente il ’51. 
    • Lo stesso anno viene aperto il primo festival di Sanremo: vince la cantante bolognese Nilla Pizzi. 
    • Il settimo governo De Gasperi aderisce alla CECA e stila i primi accordi doganali con i paesi europei.
    • Il ’52 è l’anno della leggenda di Fausto Coppi che vince il Giro d’Italia e il Tour de France; Zeno Colò vince a Oslo le Olimpiadi invernali per lo sci.
    • Il ’53 è l’anno della legge “truffa”; termina l’era De Gasperi. Scoppiano gravi tumulti a Trieste, divisa fra il governo alleato e gli Iugoslavi. 
    • È istituito l’ENI, Ente Nazionale Idrocarburi, merito del democristiano Enrico Mattei. 
    • Al governo è nominato primo ministro Giuseppe Pella. 
    • Coppi si laurea campione del mondo di ciclismo.
    • Nel’54 Trieste è restituita all’Italia. 
    • Si avviano le prime trasmissioni televisive. 
    • A capo del governo siede Mario Scelba, uno dei fondatori della DC.
    • Luchino Visconti gira il film “Senso”.
    • Il ’55 è l’anno di “Lascia o raddoppia”, un telequiz presentato da Mike Bongiorno.
    • Dall’America arriva il Juke-Box, che invade bar, spiagge e club.
    •  Giovanni Gronchi è Presidente della Repubblica.  
    • Il ’56 si apre con la denuncia dei crimini di Stalin che mette in difficoltà la leadership del comunista Togliatti. Nel mese di maggio le elezioni amministrative confermano la forza della Dc e un’ avanzata della sinistra. Nel sud, però, si formano molte giunte di destra.
    • Il 26 luglio affonda il transatlantico “Andrea Doria” 
    • il 6 agosto in una miniera di carbone in Belgio muoiono 237 minatori.
    • In estate nascono la Fiat 500 e la Lancia Flaminia.
    • Alla televisione è l’era del Carosello. 
    • La compagnia teatrale di Dario Fo e Franca Rame ha un grande successo.
    • Il 9 ottobre ’58 muore papa Pio XII e viene eletto Giovanni XXIII.
    • Il paese insegue il mito della Fiat 600. 
    • Federico Fellini gira “La dolce vita”.
    • Nel ’59 cominciano i lavori al traforo del Monte Bianco.
    •  È l’epoca dei successi di Mina e Adriano Celentano.
    • Salvatore Quasimodo vince il premio Nobel per la letteratura, Emilio Segre per la fisica.
     Per oggi è tutto, tanti cari saluti e 
    BUONA ESTATE 
    a tutti!
    Sara

9 commenti:

  1. che bel reportage! Complimenti. Ho preso appunti perchè m'è venuta una strana idea ;) . Ultima tappa del mio viaggio, ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  2. Trovo il tuo post molto interessante. M'è venuta una strana idea... ;). Ultima tappa del mio viaggio, ti aspetto da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, vengo subito a vedere di che cosa si tratta.
      Un abbraccio
      Sara

      Elimina
  3. Bel post e bellissima selezione di immagini ♥

    RispondiElimina
  4. Io adoro gli anni 50! Post interessantissimo, complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,sono contenta che sia di tuo gradimento.
      Un abbraccio
      Sara

      Elimina
  5. Grazie di questo post così ricco e stimolante. Ci hai dato tante informazioni e appagato la curiosità per quei mitici anni '50.
    Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Ely per essere passata a trovarmi.
      Baci
      Sara

      Elimina