domenica 24 marzo 2013

Quello che non sapete del tè...almeno credo.

Care amiche ancora un post sul tè. Probabilmente penserete che mi sono un po' fissata con il tè, non avete certo torto, ma a me piace tanto e siccome ho appena finito di leggere un libro molto interessante " La via del Te' " - Master Lam Kam Chuen - Ed. Corbaccio, vorrei farvi partecipi delle cose che ho imparato. Che ne dite, vi va di leggere ancora sul tè?

                                    “Camelia Sinensis

Il tè viene ricavato dalle foglie di una particolare pianta, la “Camelia Sinensis”, un arbusto sempre verde e ramoso che può raggiungere un’altezza di due metri al massimo. Le foglie di questo arbusto, la cui raccolta avviene due volte l’anno, vengono “accartocciate” e messe ad essiccare. La coltivazione avviene principalmente in Cina, India, Giappone e Kenia.
Bisogna prestare attenzione alla sua preparazione: infatti la durata dell’infusione con cui si prepara la bevanda ne determina i benefici. Se la “bustina” viene immersa per 2 minuti l’effetto sarà sicuramente eccitante perché nei primi 60 secondi dalle foglie di the viene estratta principalmente la caffeina; trascorsi alcuni minuti invece, dopo aver lasciato la bustina immersa per almeno 5 o 6 secondi, si può beneficiare di un effetto “tranquillante” poiché alla caffeina subentra l’acido tannico che “la disattiva” combinandosi con essa.
Tipologie del tè
I cinque tipi di tè più comuni sul mercato sono: il tè nero, il tè rosso, l’oolong (tè blu-verde), il tè giallo e il tè bianco. Naturalmente tutte queste varietà scaturiscono dalle foglie della stessa pianta ma vengono trattate in modi diversi e si distinguono per il processo di fermentazione che per la qualità rossa o nera è completo, per il blu e il giallo è parziale e per il verde è quasi inesistente.
  • Tè nero: viene ricavato dalle foglie di Camelia sinensis che vengono lasciate essiccare per circa 10 ore. Dopo questo trattamento, le foglie vengono accartocciate e fermentate: le foglie più grandi vengono vendute singolarmente, mentre quelle più piccole vengono confezionate nelle bustine.

  • Tè rosso: da alcuni antichi documenti si è al corrente che il the rosso, compresso in tavolette, rappresentò nell’antichità il primo mezzo monetario di scambio usato dai nomadi oltre la Muraglia Cinese. È originario dello Yunnan, al confine con il Tibet e le foglie rosse vengono talvolta vendute anche singolarmente, mentre sulla superficie delle tavolette è possibile notare ideogrammi ben auguranti. Come consumarlo? Tagliando dal blocchetto la quantità necessaria e lasciando le restanti foglie, ad invecchiare ulteriormente.

  • Tè blu–verde: il nome più conosciuto è Oolong e si caratterizza per il colore verde–blu delle foglie che vengono semi fermentate (tra il 12 e il 65%); il gusto varia in base al grado di fermentazione. Questo tè è famoso come coadivante per la perdita di peso. Tutti i tipi di tè hanno questa qualità, ma il tè Oolong è superiore agli altri perchè ha come effetto la riduzione del grasso intorno agli organi interni. Può essere preso due o tre volte al giorno e si noterà una graduale perdita di peso.
    Preparazione 2 cucchiaini abbondanti di te' Oolong
    850 ml di acqua
    Far bollire l' acqua. Sciacquare la teiera con l' acqua bollente e mettervi al centro il te'.
    Versare altra acqua che abbia appena raggiunto l' ebollizione sulle foglie e lasciare riposare il te' per 2 - 3 minuti.
    Versare il te' nella tazza e lasciarlo raffreddare molto poco prima di bere.
  • Tè giallo: è semifermentato, il processo di lavorazione è abbastanza simile a quello per il The verde e differisce da esso solo per il procedimento particolare a cui viene sottoposto, per far diventare gialle le foglie.
  • Tè bianco: è poco fermentato e si caratterizza per il fatto che viene “asciugato” in luoghi ventilati e ombreggiati. Il nome deriva dal fatto che per la preparazione, vengono utilizzati i germogli (prima della loro apertura) ricoperti di una specie di “laniccia” bianca; ha un sapore delicato e appartiene ad una qualità piuttosto rara.

12 commenti:

  1. Ciao!!
    Sono venuta a trovarti molto volentieri!
    Il tuo blog é davvero un posticino carino!!! Ti seguo :)
    A presto, ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Desy,sono contenta di averti tra i miei followers.

      Elimina
  2. molto interessante questo post.. io amo il te ne bevo tantissimo e non sapevo tutte queste cose.. grazie per avercele dette!! :)

    RispondiElimina
  3. wow ci sono un sacco di cose che non sapevo.. e poi io amo il te, ne bevo tantissimo quindi mi ha fatto davvero piacere scoprire queste cosette! grazie per averle scritte in un post! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver dedicato un po' del tuo tempo a leggerle.

      Elimina
  4. Post molto interessante!!
    ciao!
    Giovanna

    RispondiElimina
  5. Me encanta el te, un post muy interesante. Tienes un blog muy bonito, te sigo!!, un abrazo Cris

    RispondiElimina
  6. Post interessante. Io adoro il the.

    RispondiElimina