sabato 18 febbraio 2012

CARNEVALE PRESENTE E PASSATO







E' CARNEVALE! OGNI SCHERZO VALE...

Tra castagnole, frappe e fregnacce* il carnevale acquesiano* è nel vivo.
(*le fregnacce sono delle crepes fatte con farina acqua e uova . in passato erano fatte con l'acqua dove si era cotto lo zampone di maiale. 
*acquesiano= di Acquapendente)




Non c’è pericolo di arrivare in ritardo: i carri sfilano intorno alla piazza dal primo pomeriggio fino a sera, finché c’è qualcuno che ha voglia di stare a guardare. Dall’alto del suo grande piedistallo la statua di Girolamo Fabrizio, col suo sguardo solo apparentemente austero, guarda benevolo i suoi concittadini: da sempre è abituato all’allegria del carnevale che riempie tutta la piazza e condiscende volentieri a qualche intemperanza. Quando fa buio entrano in campo i mangiafuoco che chiudono la festa con le loro fiammeggianti esibizioni.
Il carnevale di Acquapendente - uno dei pochi nella Tuscia - ha anche una sua maschera tipica: si chiama Saltaripe (come dire saltafossi) ed è una specie di Arlecchino, solo un pò più elegante. Il suo carro non manca mai alla sfilata, ed è sempre affollato di bambini che indossano il caratteristico costume e il cappello sgargianti di mille colori.
Al carnevale è sempre abbinata la “Sagra della fregnaccia”: un dolce tipico aquesiano che a carnevale affianca struffoli e frappe. Ha l’aspetto di una piadina ed è realizzata con ingredienti semplici e naturali: acqua, olio, sale, grasso e farina. Viene fritta in padella in entrambi i lati da abili cuoche esperte in “giravolta volante” e condita, a scelta del consumatore, con pecorino, zucchero o parmigiano. Poi viene arrotolata e distribuita calda ai presenti, avvolta in un foglio di carta. Se volete apprezzarla non vi devono spaventare le file: viene preparata sul momento e, con calma, tutti vengono serviti. Se il nome “Fregnaccia” vi incuriosisce e vi suggerisce qualche pesante allusione sessuale... beh, non siete lontani dalla verità.
Ma, in fondo, non è carnevale?
(foto e testo di Giuseppe Moscatelli)


ED ORA QUALCHE FOTO DEL PASSATO...









Nessun commento:

Posta un commento